Interconnettiamoci: le differenze di genere.

La scuola è il luogo educativo e formativo dove si pongono le basi per
lo sviluppo della crescita personale e civica dei futuri cittadini e delle future cittadine: l’uguaglianza, le pari opportunità di genere, la valorizzazione delle differenze, sono temi trasversali e fondativi di tutto il fare scuola.

Sulla base di queste considerazioni il progetto “Interconnettiamoci” si è proposto di diffondere la cultura di genere nei percorsi scolastici primari e secondari di primo e secondo grado.
È proprio in questo periodo scolastico che bambine/i e adolescenti, incominciano a strutturare in maniera più definita identità, personalità e a sviluppare caratteristiche e capacità individuali: riflettere sulle differenze e sugli stereotipi di genere si pone, quindi, come un’opportunità per progettare un percorso di vita, o un percorso formativo e professionale, sulla base delle proprie inclinazioni e aspirazioni.

Interonnettiamoci: le differenze di genere è un format rivolto sia agli insegnanti. Pensato come un percorso formativo diviso i moduli teorici e laboratori pratici costruiti a partire dalle conoscenze pre-acquisite dei partecipanti.

Primo modulo

Il primo modulo è rivolto agli insegnanti e prevedere una fase informativa e di apprendimento in gruppo su materiale bibliografico predisposto; simulazioni, giochi di ruolo, drammatizzazioni ed una fase di supervisione.

Obiettivi

  • acquisizione di conoscenze specifiche sulla costruzione e lo sviluppo dell’identità di genere in fase preadolescenziale e adolescenziale
  • acquisizione di abilità di ascolto, di osservazione e di strategie di ascolto attivo e di cooperative learning
  • avviare un atteggiamento autoriflessivo rispetto alle culture di genere di cui sono portavoci.

Secondo modulo: incontri formativi sulla legislazione relativa alla violenza di genere.

Questo modulo è rivolto agli studenti i cui contenuti saranno calibrati rispetto alle diverse fasce d’età.

Obiettivi

Acquisizione di conoscenze specifiche sull’attuale legislazione nazionale e internazionale in tema di violenza di genere e di diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza: acquisizione di conoscenze sugli strumenti attualmente vigenti di tutela rispetto alla violenza di genere e alla violenza assistita.

Terzo modulo: interventi in classe sugli stereotipi di genere e di ruolo.

Tali interventi prevedono una serie di attività realizzate con i diversi gruppi classe (circle time, letture mirate, videoregistrazioni, utilizzo di filmati, realizzazione di video e power point, role-playing e laboratori).

Tali interventi saranno suddivisi in tre fasi distinte:
1) Stereotipi di genere cercasi
2) Mappatura degli stereotipi emersi in ogni gruppo classe e focus group
3) De-costruzione degli stereotipi evidenziati

Quarto modulo: Web Active Game

Le attività di questa fase del progetto fanno riferimento ad una metodologia formativa innovativa che prende spunto dalle teorie di Kolb sul “learning by action” e permette di sperimentare concretamente sul campo situazioni nuove.

Tali esperienze si caratterizzano per l’abbandono completo dell’abituale contesto relazionale dei partecipanti, il distacco dai ruoli predefiniti nella classe di appartenenza e per l’uscita dalla zona di confort, ovvero l’abbandono, seppur momentaneo, della consuetudine, della protezione, della ripetitività del “quotidiano”.

Cos’è

Prevede un tour interattivo tramite un’applicazione dedicata utilizzabile da PC e/o smartphone (non è necessario nessun download, basta cliccare sul link) e ciascuna squadra potrà decidere autonomamente quante tappe raggiungere.

Le prove potranno essere domande a risposta multipla, dettagli da trovare, testi da recitare, foto, video e file audio da realizzare sui temi trattati in aula nel corso dei diversi laboratori  e saranno elaborate dal creativo con il supporto tecnico-scientifico di una psicoterapeuta professionista.

Obiettivi

L’obiettivo principale è consolidare i processi di sensibilizzazione e decostruzione degli stereotipi di genere emersi. Oltre a ciò: verificare le capacità di mettersi in gioco, potenziare la capacità di lavorare in team, valorizzare il ruolo della comunicazione e l’importanza di ascolto e feedback.

Quinto modulo: realizzazione di una public library.

Si prevede l’allestimento di una biblioteca specializzata sul tema della differenza di genere nella storia, che includa una sezione storiografica, una socio-antropologica, una politico-giuridica e una letteraria. La Biblioteca, a ingresso libero, offrirà ai ragazzi uno spazio di riflessione interdisciplinare sul tema trasversale della diversità.

Conclusione del progetto

Al termine delle attività progettuali vengono presentati i risultati raggiunti grazie alla realizzazione delle attività progettuali.

I diversi moduli sono variabili in base alle esigenze.

Perchè scegliere Percorsi di Crescita

Siamo una Associazione di Promozione Sociale che si occupa di stimolare la crescita della sensibilità collettiva nei confronti di problemi sociali, economici e ambientali. Dal 2012 ad oggi abbiamo ideato, organizzato e promosso attività di vario genere volte a valorizzare le persone, l’ambiente, l’arte, la cultura, lo sport e il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *